Il coraggio di esserci

Green Book di Peter Farrelly con Viggo Mortensen e Mahershala Ali è un gran bel film che parla di razzismo, stereotipi, diritti civili e amicizia.
La pellicola racconta i due mesi di tournée nel profondo Sud degli Stati Uniti degli anni Sessanta del pianista e compositore Don Shirley che, temendo di subire ritorsioni da parte dei razzisti del luogo (essendo lui un uomo di colore), ingaggiò come autista (facente funzione di guardaspalle) l’italo-americano Frank Vallelonga (padre di uno degli sceneggiatori del film).
Durante il viaggio tra uno Stato e l’altro del profondo Sud degli U.S.A. i due uomini - benissimo interpretati da Mortensen (nel ruolo dell’italo-americano) e Ali (in quello del pianista) - imparano a conoscersi e tra loro nasce un’amicizia sincera in grado di durare negli anni.
Raccontando la loro storia, il film, tra le altre cose, mostra allo spettatore in modo plastico la differenza che passa tra lo stereotipo e il razzismo. Il primo è un’opinione frutto di pregiudizio che,…

La forza della parola


L’ora più buia di Joe Wright è un gran bel film che descrive gli sforzi compiuti da Winston Churchill per convincere l’ala più recalcitrante del suo partito a combattere contro Adolf Hitler, invece di trattare con lui.
Churchill, infatti, è assolutamente convinto che trattare con il nazista Hitler e con «il suo lacchè» fascista Mussolini porti il Regno Unito a un futuro di sottomissione, mascherata da indipendenza.

Per convincere coloro che vorrebbero trattare con Hitler che con il nazista non si tratta, Churchill discute, si incazza, elabora e pronuncia discorsi alla Nazione, assume decisioni spericolate (che, però, si riveleranno essere geniali) nella convinzione che per la libertà si debba tentare l’impossibile.
La sua fiducia nella forza della parola è totale, al pari di quella di certi personaggi shakespeariani.
Meno forte, invece, la fiducia in se stesso, tanto che ha bisogno di qualcuno che lo conforti e lo sostenga: la moglie, il re Giorgio IV e persino la sua giovane dattilografa.

Il film ha un ritmo serrato, ma soprattutto interpreti bravissimi e convincenti. Su tutti emerge un irriconoscibile Gary Oldman, davvero strepitoso. 
Da vedere assolutamente.

Il DVD de L’ora più buia è disponibile su Amazon 

Commenti