Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2017

Il Segreto della Sorgente

Luca Rossi ha appena pubblicato su Amazon il suo nuovo romanzo: Il Segreto della Sorgente, terzo capitolo della saga I rami del tempo (i cui precedenti episodi erano stati raccontati in I rami del tempo e L’erede della Luce).
Il lettore ritrova i protagonisti là dove li aveva lasciati (in fuga su un’astronave) e, nel primo capitolo, il filo del discorso viene ripreso con sapienza dall'Autore, sia con l’intento di rinfrescare la memoria a quanti hanno già letto i precedenti romanzi; sia con l’obiettivo di dare la possibilità a quanti si avvicinano alla storia per la prima volta di poterla seguire senza ostacoli, ovvero, senza la necessità di leggere prima gli altri romanzi. Ciò detto, gli ingredienti della scrittura di Rossi si ritrovano intatti anche in questo nuovo capitolo della saga: fantasy e sesso ben mescolati per creare un cibo adatto al palato di un pubblico adulto. Mondo, quello descritto nel romanzo, in cui si consuma una guerra senza esclusioni di colpi tra quanti sono por…

La coscienza di Poirot | Assassinio sull'Orient Express di Kenneth Branagh

Kenneth Branagh riporta sul grande schermo Assassinio sull’Orient Express di Agatha Christie e firma un nuovo capolavoro. Il film si distanzia dal romanzo dell’autrice britannica in molti punti, forse con l’intento di concentrare maggiormente l’attenzione dello spettatore sul personaggio di Hercule Poirot (benissimo interpretato da Branagh stesso).
Pur restando una storia “corale”, infatti, il film mette al centro dell’azione proprio Poirot. Lo fa fin dal principio che Branagh sposta a Gerusalemme: Poirot svela alla folla riunitasi ai piedi del Muro del Pianto chi sia il colpevole del furto di una preziosa reliquia.  Egli è al centro della scena, consapevole che gli sguardi sono tutti per lui e sicuro dell’infallibilità del proprio intuito di brillante investigatore. Brillante quanto maniacale: è ossessionato dall'equilibrio cosmico, dalla simmetria, intesa come metafora dell’armonia universale ed è convinto che ciò che interrompe tale armonia, sia errato. La sua coscienza sa riconoscer…

Giustizia fai da te | Assassinio sull'Orient Express di Agatha Christie

Assassinio sull’Orient Express di Agatha Christie è un cult e dal romanzo è stato tratto più di un film, tra cui quello realizzato da Lumet che, pur rispettando nella sostanza la storia scritta dalla Christie, la racconta in modo, a volte, sensibilmente differente da quanto fatto dalla scrittrice britannica. Per fare solo un esempio, la storia del rapimento della piccola Daisy Armstrong nel romanzo è raccontata solo al termine della Prima Parte, mentre nella pellicola di Lumet diventa l’antefatto.
Ma non è questo il luogo per tracciare le differenze tra il romanzo della Christie e il film di Lumet o degli altri registi che hanno portato sullo schermo la storia. Qui si vuole parlare d’altro e lo si farà dando per scontato che il lettore conosca la trama e, soprattutto, il finale, ovvero chi ha ucciso e perché.
Il romanzo della Christie è diviso in tre parti: I fatti; Le deposizioni e Le meditazioni di Hercule Poirot. L’ultima parte, in realtà, contiene anche il secondo giro di deposizioni d…

Strehler fra Goldoni e Mozart | Milano omaggia il Maestro

La notte di Natale di 20 anni fa moriva il grande Maestro Giorgio Strehler. A 20 anni dalla scomparsa e a 70 dalla nascita del Piccolo Teatro di Milano da lui fondato assieme a Paolo Grassi, Palazzo Reale gli dedica una mostra-laboratorio curata da Lorenzo Arruga (Strehler fra Goldoni e Mozart).
L’esposizione si concentra sulle regie firmate da Strehler delle opere di Goldoni (spettacoli realizzati per le stagioni di prosa del Piccolo Teatro) e di Mozart (per le stagioni d’opera del Teatro alla Scala). Nei due lati lunghi della Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale sono stati allestite delle specie di “stanze” nelle quali sono esposti i materiali di varia natura necessari per realizzare le messinscene degli spettacoli di cui sotto.
Delle opere di Goldoni si possono ammirare materiali de Il Campiello; dell’Arlecchino servitore di due padroni e delle Baruffe chiozzotte. Di Mozart sono esposti materiali del Don Giovanni; delle Nozze di Figaro; del Così fan tutte e del Ratto del serraglio. Regi…