Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2014

Numeri importanti per il Premio Energia per la Vita

Si è svolta in mattinata, presso Villa Burba a Rho, alla presenza delle autorità cittadine, la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio letterario internazionale Energia per la Vita organizzato dal Lions Club di Rho. La manifestazione ha alternato momenti musicali a momenti poetici-letterari ed è risultata, nel complesso, assai piacevole. A fare gli onori di casa la presidente del premio Rita Iacomino e il presidente del Lions Club Alfredo Di CerboAlessandro Quasimodo, presidente onorario del premio, ha letto le poesie dei primi classificati.
Durante la premiazione, poi, hanno preso la parola anche i giurati, tra cui i poeti Hafez Haidar e Rodolfo Vettorello, il quale ha ricordato come i club Lions italiani si stiano attivamente spendendo per la realizzazione di diversi eventi culturali. Vettorello ha, infine, annunciato che il Premio Internazionale Thesaurus da lui presieduto, l’anno prossimo tornerà a far tappa a Matera, città che, nel 2019, sarà Capitale europea dell…

Torture all'ombra del Crocifisso

La Tosca di Giacomo Puccini per la regia, le scene e i costumi di Hugo De Ana ripresi da Giulio Ciabatti è uno spettacolo visivamente ineccepibile. La scenografia del Primo Atto rappresenta uno scorcio della chiesa di Sant'Andrea della Valle a Roma dove Cavaradossi sta dipingendo un quadro raffigurante Maria Maddalena. La scena è talmente ben fatta che si fa fatica a capire che non si tratta di una fotografia. Basta poco, poi, per mutare la prospettiva visiva: basta lo spostamento di una colonna. Una soluzione semplice, pulita che, però, affascina. La scena del Secondo Atto è un interno di Palazzo Farnese dove c’è il quartier generale di Scarpia. La scena, in se stessa, può non colpire quanto la precedente, ma è visivamente significante, perché sul tavolo imbandito di Scarpia campeggia un crocifisso. È all’ombra di tale crocifisso che si svolge la doppia tortura: quella (fuori scena, di cui si sentono solo i lamenti) a Cavaradossi e quella psicologica a Tosca. E quando Tosca uccide …