La vita peccaminosa di Caravaggio

Tutti i miei peccati sono mortali di Giuliano Capecelatro edito nel 2010 da il Saggiatore è un saggio su Caravaggio che ha molto del romanzo. In esso, infatti, l’Autore narra la vita e le opere di Caravaggio facendo diventare il pittore un vero e proprio personaggio: ne narra non solo le azioni, ma anche i pensieri, i sentimenti, le paure, gli stati d’animo e le intenzioni.
Per calarsi nella mente del grande Maestro il saggista parte dai rari dati documentali (verbali di tribunale; diari di committenti e mercanti d’arte; note biografiche redatte da pittori contemporanei) e dai capolavori dipinti e traccia un convincente profilo psicologico. Ne esce la figura di un uomo tormentato; dal carattere difficile; incline alla rissa (e non si dimentichi che arrivò a uccidere un uomo); amante del bicchiere e attratto sessualmente sia dalle ragazze, sia dai ragazzini (tra cui Mario Minniti e Cecco del Caravaggio).
Una narrazione, quella di Capecelatro, vivace e felice specie nelle descrizioni d’ambi…

Da dove veniamo?

Da dove veniamo? di Roberto Giacobbo edito da RaiEri Mondadori è un saggio di piacevole lettura. 
In esso l’Autore traccia un riassunto di una quindicina d’anni di viaggi intorno al mondo nei quali ha avuto modo di testimoniare fatti archeologici difficilmente inquadrabili dalla storiografia ufficiale.
Sono scoperte che possono essere unite con un filo rosso e che raccontano una diversa versione dei fatti, dando vita a una storiografia parallela che è difficile ignorare o scartare con un’alzata di spalle.
Una storiografia che inizia a far data approssimativamente dal 10500 a.C. e parla di una civiltà umana progredita tecnologicamente che visse, si sviluppò e scomparve molto prima dell’apparizione della nostra (in alcuni casi sua erede).
Una civiltà che ha lasciato testimonianza di sé in architetture ciclopiche costruite con insospettata perizia; in sculture e geoglifi enigmatici, affascinanti e misteriosi; in resti fossili davvero sorprendenti che - se confermati - testimoniano della presenza sulla Terra dei Giganti (di cui ci parlano i Miti).
Nella sua indagine Giacobbo si fa affiancare, oltre che dagli autori della trasmissione TV Voyager, anche da una serie di studiosi (cattedratici e non) ai quali lascia volentieri la parola e interroga con rispetto, sempre con la voglia di capire dove sia davvero la verità dei fatti.
Da dove veniamo? lascia, però, la porta aperta: Giacobbo (come tutti) non lo sa di preciso, ma afferma di essere certo che, a breve, le scienze potranno arrivare a dare una risposta. 

Da dove veniamo? è disponibile su Amazon.it

Commenti