La vita peccaminosa di Caravaggio

Tutti i miei peccati sono mortali di Giuliano Capecelatro edito nel 2010 da il Saggiatore è un saggio su Caravaggio che ha molto del romanzo. In esso, infatti, l’Autore narra la vita e le opere di Caravaggio facendo diventare il pittore un vero e proprio personaggio: ne narra non solo le azioni, ma anche i pensieri, i sentimenti, le paure, gli stati d’animo e le intenzioni.
Per calarsi nella mente del grande Maestro il saggista parte dai rari dati documentali (verbali di tribunale; diari di committenti e mercanti d’arte; note biografiche redatte da pittori contemporanei) e dai capolavori dipinti e traccia un convincente profilo psicologico. Ne esce la figura di un uomo tormentato; dal carattere difficile; incline alla rissa (e non si dimentichi che arrivò a uccidere un uomo); amante del bicchiere e attratto sessualmente sia dalle ragazze, sia dai ragazzini (tra cui Mario Minniti e Cecco del Caravaggio).
Una narrazione, quella di Capecelatro, vivace e felice specie nelle descrizioni d’ambi…

L'amore al tempo del liceo

A dispetto del titolo, 49 gol spettacolari di Davide Martini edito da Playground non è un libro che si occupa di calcio. Non è neppure una storia ambientata nel mondo del pallone. Si tratta, invece, di un romanzo d’amore, una bella ed emozionante storia d’amore che coinvolge due adolescenti alle soglie dell’esame di maturità. Uno di loro, Lorenzo, è alla sua prima esperienza amorosa, mentre l’altro, Riccardo, è più esperto. I due ragazzi si conoscono tra i banchi di scuola all’inizio dell’anno scolastico che li porterà alla maturità: Riccardo, infatti, viene da Roma per sfuggire a un “passato” che verrà svelato solo durante il corso del romanzo… 
I due sembrano, sulle prime, non “prendersi” più di tanto, poi, invece, finiscono per innamorarsi. La loro è una storia travolgente che li unisce e dà forza, molta forza, soprattutto a Lorenzo: dalla depressione per essersi scoperto gay, infatti, Lorenzo, grazie proprio all’amore che prova per Riccardo, arriva al coming out tra gli amici e i familiari. Anzi, Lorenzo, arriva a capire che l’amore che prova per Riccardo non solo non deve essere causa di vergogna, ma è degno di un’azione “spettacolare” e coraggiosa che lo porterà a segnare un metaforico, ma fondamentale, goal-partita.
Il libro si snoda sicuro tra diverse forme di scrittura (compresa la mimesi diaristica), con occhio attento al linguaggio giovanile. Il risultato è un romanzo che si legge con facilità e interesse.

Commenti