La notte degli inganni | Assassinio sull’Orient Express di Sidney Lumet


Ci sono film che è un piacere rivedere ogni volta che se ne presenti l’occasione, perché sono dei veri capolavori.
Uno di tali pellicole è Assassinio sull’Orient Express di Sidney Lumet.

Tratto dall'omonimo romanzo di Agatha Christie (pubblicato prima a puntate nel 1933 e, poi, in volume l’anno seguente), il film di Lumet (uscito nel 1974) si apre con un antefatto ambientato nel 1930 e ispirato alla Christie da un fatto realmente accaduto: il rapimento e l’assassinio del piccolo figlio dell’aviatore Charles Lindbergh (nel romanzo e nel film chiamato Armstrong e padre di una bimba).
L’antefatto è mostrato al pubblico parte in bianco e nero e parte con colori seppiati e ha i ritmi di un reportage giornalistico.

Terminato l’antefatto, l’azione si sposta nel 1935 e la fotografia prende i colori “naturali”. 
Il racconto dell’omicidio si snoda con ritmi che sembrano calmi e composti (molto “British”): in realtà, la regia di Lumet “gioca” sui contrasti, percepiti dallo spettatore solo a livello inconscio.
Lumet, infatti, fa uso di ritmi serrati pur mostrando personaggi il più delle volte posati ed eleganti; intervalla le sequenze con una musica che richiama atmosfere tranquille e svagate, distantissima dalle classiche colonne sonore dei film gialli; mostra un’ambientazione (quella delle carrozze di prima classe dell’Orient Express) solo all'apparenza confortevole, ma, in realtà, claustrofobica.
Tutto sembra sereno.
In verità è solo calma apparente.
Una calma in qualche modo ostentata dai passeggeri: una messinscena fatta con la (vana) speranza di ingannare le grandi doti investigative di Hercule Poirot che, fatto del tutto imprevisto, si trova a bordo del treno...

Il film si avvale di un cast stellare.
Attori bravissimi e di classe come Albert Finney (Poirot); Lauren Bacall (strepitosa Mrs Hubbard); Ingrid Bergman (sublime nel ruolo di Greta Ohlssson, interpretazione che le valse un meritatissimo Premio Oscar); Anthony Perkins (eccezionale Hector McQueen); John Gielgud (Beddoes); Sean Connery (colonnello Arbuthnot); la ieratica Wendy Hiller (la principessa Dragomiroff) e Vanessa Redgrave (Mary Debenham).
Tutti gli attori, anche quelli che non sono stati ora nominati, comunque, sono in gran spolvero.

Un grande capolavoro del cinema da vedere e rivedere.

Il DVD è disponibile su Amazon