Venezia riscopre un gioiello


Venezia riscopre un gioiello: è stato inaugurato lo scorso autunno il restauro conservativo della Chiesetta e dell’Antichiesetta del Doge a Palazzo Ducale: luoghi suggestivi e dal notevolissimo pregio sia per la qualità artistica che architettonica.

L’intervento, riguardante il restauro dei fastosi apparati decorativi ad affresco della Chiesetta e dell’Antichiesetta, opera di Jacopo Guarana e di Girolamo e Agostino Mengozzi Colonna, è stato realizzato dall’Istituto Veneto per i Beni Culturali, che lo ha inserito nel contesto dei propri corsi di formazione e, per le parti lignee, dal Centro Lombardo di Formazione Professionale “G. Terragni” di Meda.

Sono stati inoltre completati il  consolidamento e la pulitura della Madonna con Bambino di Jacopo Sansovino inserita nell’altare di Vincenzo Scamozzi.


Il pregio artistico di tali opere e la qualità decorativa ed architettonica degli ambienti, ora perfettamente recuperati, permetterà di fare di questi spazi, -attualmente non inclusi nell’abituale percorso museale - il fulcro di un nuovo colto e affascinante itinerario storico-artistico del Palazzo che partirà nei primi mesi del 2015.


Per saperne di più interessante il volume (Antiga edizioni – Crocetta del Montello, Treviso 2014) a cura di Camillo Tonini, con saggi di Daniela Andreozzi, Annalisa Bristot, Alberto Craievich, Paolo Delorenzi, Lorenzo Lazzarini, Camillo Tonini.