martedì 24 giugno 2014

Museo Storico Navale di Venezia: alla scoperta delle tradizioni della Serenissima

Vita nuova, con nuova gestione, per il Museo Storico Navale di Venezia: a curarla sarà Vela, società del gruppo AVM, cui sono affidate dal Comune di Venezia l’organizzazione e la gestione degli eventi e del marketing territoriale, in partnership con MUVE, la Fondazione Musei Civici di Venezia.

“Il Museo Storico Navale - ha dichiarato il Presidente della Fondazione Musei Civici di Venezia Walter Hartsarich - uno tra i più importanti e suggestivi musei cittadini entra a far parte del circuito museale in capo alla Fondazione, che insieme a Vela lo gestirà condividendo l’auspicio di riproporre con nuovo vigore - anche grazie all’ampliamento del suo orario di visita, cui seguirà un ulteriore progetto di valorizzazione dei suoi reperti e percorsi espositivi - l’interessantissimo e fondamentale capitolo legato alla storia navale e marittima di Venezia. Si tratta di un’altra importante “missione” per la Fondazione Musei, che accoglie con slancio anche una nuova straordinaria opportunità per promuovere un’offerta culturale sempre più di livello internazionale”.

Fondato nel 1919 dopo la I Guerra Mondiale, per volontà dello Stato Maggiore della Marina Italiana di riunire in un unico Museo Storico della Marina i vari cimeli sparsi negli Arsenali e a bordo delle R.R. Navi, il Museo è situato in Campo S. Biagio, in prossimità dell'Arsenale di Venezia, in un edificio del XV sec. usato per secoli come deposito del grano. Esso nasceva sulle tracce della seicentesca “Casa dei Modelli”, che raccoglieva i modellini utilizzati, all’epoca, come riferimento per la costruzione delle imbarcazioni a grandezza naturale. Parte di questi, scampati al saccheggio francese del 1797, vennero riordinati e sistemati alla fine del dominio austriaco (1866) in un’unica sede che formò il primo nucleo del “Museo dell’Arsenale”. Trasferito poi nel 1964 nell’attuale sede, il Museo si sviluppa oggi su cinque livelli, per un totale di 4.000 metri quadrati, articolati in 42 sale.

L’inserimento del Museo Storico Navale all’interno del circuito commerciale di Vela Spa ha l’obiettivo di aumentarne la fruibilità da parte di cittadini e turisti che vogliano conoscere la storia e tradizione marinara della città di Venezia.

“Valorizzare il territorio, la città e le sue tradizioni è da sempre uno dei compiti affidati a Vela. E’ con questo spirito che abbiamo, assieme alla Fondazione dei Musei Civici, partecipato con successo al bando di gara per la gestione dello storico Museo Navale di Venezia – aggiunge il presidente di VelaPiero Rosa Salva. Un ambiente espositivo ricco: tradizioni marinare, preziosi ritrovamenti, antiche mappe, strumenti di navigazione, imbarcazioni e documenti che tracciano la storia della Repubblica marinara e che noi vogliamo valorizzare e aprire al pubblico sotto una nuova veste. Vela metterà quindi a disposizione la propria esperienza e know-how per valorizzare questa ulteriore risorsa culturale della città, consentendo tra l’altro di visitare con un unico biglietto le sale del museo e l'attiguo Padiglione delle navi, situato nell'antica Officina dei remi dell'Arsenale cuore pulsante della Serenissima.”

Vela ha già inserito la nuova offerta sui suoi canali di vendita e promozione del circuito di HelloVenezia, sia online che onsite, (biglietterie del territorio, oppure chiamando il numero 041 2424 o, ancora, collegandosi al sito Venezia Unica www.veneziaunica.it) aumentando la visibilità e facilitando la prevendita dei biglietti. Similmente ha operato la Fondazione Musei Civici di Venezia promuovendo la nuova struttura nei propri canali di vendita e comunicazione.
Anche l’orario di apertura è stato esteso consentendo di visitare il museo sia al mattino che al pomeriggio e nei weekend.


L’accesso al Museo prevede un biglietto da 5 euro intero e 3,50€ ridotto (tra i 6 e 25 anni; max 2 accompagnatori di gruppi di ragazzi o studenti; cittadini over 65; possessori di MUVE Friend Card). Rimangono le agevolazioni per i veneziani, e l’accesso gratuito è riservato ai militari della Marina Militare in divisa, ai disabili, ai bambini sotto i 6 anni all’ANMI e ai membri ICOM.


Nuova anche la veste grafica, che ricorda il “gran pavese” innalzato dalle navi nelle occasioni speciali, un motivo che sarà riportato su manifesti, locandine e totem informativi che contribuiranno alla promozione del museo in città.

Oltre all’edificio principale, fa parte del circuito museale, dal 1983, anche il Padiglione delle Navi, circa 1250 mq, situato in tre capannoni sede dell'antica “fabbrica od officina dei remi” delle galee dell'Arsenale.


Restaurati e riportati alla loro originale visione cinquecentesca, gli antichi capannoni – al momento visitabili il sabato e la domenica con partenza fissa dalla sede principale del museo - sono stati adibiti alla conservazione degli scafi più grandi che non potevano essere collocati nell'edificio principale del museo quali imbarcazioni tipiche veneziane, antiche gondole da cerimonia, barche lagunari da lavoro, imbarcazioni militari, barche da corsa. Negli ultimi anni sono stati assegnati al museo altri due spazi aperti, all'interno dell'antico Arsenale, dove hanno trovato posto una Motozattera della II Guerra Mondiale ed un sommergibile Classe "Toti”, il Dandolo.

INFORMAZIONI:
Museo Storico Navale di Venezia
Riva S. Biagio Castello, 2148
30122 Venezia
Tel. 041 2441399
Info e prenotazioni
www.veneziaunica.it
call center +39 0412424

Nuovi orari di apertura:
Per la stagione estiva (29 maggio - 31 ottobre, per il 2015 dal 1°aprile), il Museo osserverà i seguenti orari:
da lunedì a giovedì 8:45 alle 13:30;
venerdì e sabato 8:45 – 17:30;
domenica e nei giorni festivi (2 giugno, 15 agosto e 1 novembre) 10:00 – 17:30.
Per la stagione invernale (1 novembre - 31 marzo):
da lunedì a giovedì 8:45 alle 13:30;
venerdì e sabato 8:45 – 17:00;
domenica e nei giorni festivi 10:00 – 17:30;
giorni di chiusura 25 dicembre, 1 gennaio e 1 maggio.

Nessun commento:

Posta un commento