martedì 19 giugno 2012

BERGAMO SUONA PER L'EMILIA

Presentato questa mattina il programma di "Bergamo suona per l'Emilia", iniziativa benefica, promossa dall’Assessorato alla Cultura e Spettacolo del Comune di Bergamo e organizzata dalla Fondazione Donizetti. Una due giorni di concerti (sabato 23 e domenica 24 giugno) al Teatro Sociale di Città Alta, che vedrà protagonisti tanti musicisti di Bergamo, per formazione e per elezione, alla quale hanno aderito con entusiasmo anche nomi dell’agone concertistico nazionale e internazionale.
E' un appello alla solidarietà di tutta la città - spiega l'Assessore Sartirani - e un grazie va allo staff che ha deciso di organizzare questa manifestazione con un impegno totale, coinvolgente.
Per la sua realizzazione si sono profusi il maestro Aldo Ceccato e il maestro Francesco Bellotto, che hanno messo in campo professionalità e conoscenze riuscendo a coinvolgere un numero importante di artisti di primo piano. 
La manifestazione è la conferma di un sentire condiviso e collaborativo in tutto lo staff, Il ricavato andrà all'Istituto Musicale di Carpi, gravemente colpito dal sisma, che poi deciderà come utilizzare i fondi per borse di studio e per altri interventi.
La regia - spiega Ceccato - sarà affidata a Roberto Recchia che sono certo con originalità proporrà uno spettacolo interessante che punterà a coinvolgere un pubblico quanto più ampio possibile offrendo proposte musicali gradevoli e varie.
Protagonista sarà anche l'Istituto musicale G. Donizetti: 
"Con i professori e gli allievi saremo presenti in molti concerti - spiega il direttore Mauro Giovanetti - e ci sentiamo molto vicini all'Istituto di Carpi che oltre ad essere stato colpito dal sisma, anche amministrativamente sta attraversando un periodo duro e di sacrifici come noi".
Tutti hanno risposto con entusiasmo alla “chiamata”, accettando di esibirsi a titolo gratuito.
Come gratuitamente hanno messo a servizio della manifestazione le proprie professionalità i collaboratori della Fondazione Donizetti, i tecnici, le maestranze, i vigili del fuoco, il personale di sala e di biglietteria.
La cordata di solidarietà ha coinvolto i Consiglieri, gli Assessori e il Sindaco che hanno deciso di elargire un gettone di presenza a favore dell’iniziativa intrapresa dall’Assessorato alla Cultura e Spettacolo.

Nessun commento:

Posta un commento