mercoledì 23 maggio 2012

LA CULTURA DEL LAVORO AL FEMMINILE: 26 MAGGIO CONVEGNO A BERGAMO

Il mercato del Lavoro è ancora oggi un luogo in cui si manifesta una forte disparità a danno della componente femminile. Si tratta di una discriminazione nella distribuzione del reddito, nell’accesso alle tutele, nella valorizzazione delle competenze. Nel corso degli ultimi anni si sono moltiplicati convegni, pubblicazioni, interventi sulle tematiche di genere, producendo certamente più cultura sulla condizione delle donne, senza però che quelle elaborazioni incidessero minimamente nelle sedi decisionali.

Da queste riflessioni è nato il percorso a carattere europeo: “La Cultura del Lavoro al femminile” elaborato e organizzato dal Consiglio delle Donne del Comune di Bergamo, in programma per il 26 maggio 2012, presso la Sala Consiliare. Il seminario desidera da una parte, offrire un’occasione utile a fare il punto sulla condizione delle donne nel mondo del lavoro e dare così un contributo fattivo su numerosi, fondamentali e complessi temi del lavoro di genere affrontati in sede locale, nazionale ed europea. Dall’altra, vuole ricordare con forza che la crisi dei mercati e la recessione in corso devono indurre tutti a ripensare radicalmente il nostro modello di sviluppo avendo come priorità quella di liberare il più vasto giacimento di energia male utilizzata presente in Italia: ovvero le cittadine italiane. “La Cultura del Lavoro al femminile” rappresenta un punto di riferimento nelle azioni di genere per la rilevanza dei temi trattati e per la presenza di autorevoli esperte di settore europee: Cecile Greboval - European Women’s Lobby, Doris Rabetge - Presidente Piccole e medie imprese femminili europee, Gerlinde Hauer - Esperta Camera del lavoro Austriaca.



Programma

Video d’apertura SALUTI: Ore 9.15 Vice Sindaco - GIANFRANCO CECI; Rettore Università di Bergamo - STEFANO PALEARI;  Sottosegretario Pari Opportunità Regione Lombardia Sen. OMBRETTA COLLI

Breve introduzione a cura della rappresentante della 2a Commissione Politiche Culturali del Consiglio delle Donne MARIA TERESA BIROLINI

Modera: LUISA PECCE BAMBERGA Presidente del Consiglio delle Donne

APERTURA LAVORI Ore 10.15 GIOVANNA VERTOVA - Delegata Pari Opportunità Università di Bergamo;  CECILE GREBOVAL - European Women’s Lobby

PRIMO MODULO CONCILIAZIONE TEMPI VITA E LAVORO Ore 10.45 GERLINDE HAUER Esperta Camera del Lavoro (Austria); ALESSANDRA SERVIDORI Consigliera Nazionale di Parità; DANIELA GUADALUPI Vice Presidente Nazionale Vicaria AIDDA: Firma Carta europea Pari Opportunità da parte di aziende bergamasche PROGRAMMA SECONDO MODULO IL TETTO DI CRISTALLO: LE CAUSE DELLE DIFFICOLTÀ PER LE DONNE AD ASSUMERE CARICHE DI RILIEVO E LIVELLI DI STIPENDI AL PARI DEGLI UOMINI Ore 11.30 DORIS RABETGE Piccole e Medie Imprese Femminili Europee; SARA VALMAGGI Vice presidente del Consiglio regionale interviene su “Applicazione articolo 11 dello Statuto della Regione Lombardia”, TERZO MODULO DONNE AI MARGINI: QUALI OPPORTUNITÀ? Ore 12.00 MARINA PIAZZA sociologa ed esperta di politiche di genere “Giovani donne: il lavoro nella vita, la vita nel lavoro” MARZIA GOTTI Associazione Melarancia “Schiave di strada: quali opportunità dopo l’uscita?” QUARTO MODULO COME STANNO LE DONNE DI BERGAMO E PROVINCIA? Ore 12.30 VIVIANA METE - Confindustria Bergamo LUCIANA FRATUS - Coordinamento Sindacati Confederali Politiche di genere nel lavoro; SILVIA CAMPANA - Bergamo Sviluppo e Comitato Imprenditoria Femminile Camera di Commercio CONCLUSIONI

Nessun commento:

Posta un commento