Brahms, il conservatore progressista al via il Festival Pianistico Internazionale

Ha preso il via, attesissimo come ogni anno. Il Festival Painistico Internazionale di Brescia e Bergamo giunto quest’anno alla 49° edizione.

Dopo l’anteprima con Muti e la Chicago Symphony a Brescia, lo scorso 26 aprile, il Festival ha portato la musica di Brahms protagonista di quest’anno a Brescia il 2 maggio e a Bergamo il 3.

Come accennato il cartellone 2012 andrà ad indagare la figura di Brahms come conservatore progressista attraverso una maratona di concerto che si concluderà a Bergamo il 13 giugno.

Il Teatro Grande di Brescia e il Teatro Donizetti di Bergamo hanno  ospistato il doppio appuntamento con la Janáček Philharmonic Orchestra diretta dal bresciano Riccardo Frizza. Solista nel Concerto in re maggiore per violino e orchestra op.77 di Brahms il giovane e vitale Ray Chen, violinista nato a Taiwan e cresciuto in Australia, che si è dimostato un vero talento. Congeniali per lui anche i due bis sui Capricci di Paganini, meno adatta alla sue corde la Gavotta di Bach ma il pubblico si + in ogni caso dimostrato positivamente colpito dalla velcoità e dall’energia di questo giovane artista.

Il programma è stato poi completato, in apertura, dall’Ouverture accademica di Brahms e nella seconda parte dalla Sinfonia n.8 di Dvořák.

Senza pause, il Festival proseguirà nel segno di Brahms a Bergamo  con il recital pianistico di Yuja Wang che

proporrà sabato 5 maggio le Fantasie op.116 di Brahms in un programma variegato che include pezzi di Rachmaninov (Études-Tableaux op.39 nn.4, 5, 6; Elegia op.3 n.1), la Ballata op.19 di Fauré, la Sonata n. 5 op.53 di Skrjabin, Triana di Albéniz, La soirée dans Grenade di Debussy e le Variazioni su un tema della Carmen di Bizet/Horowitz.



La venticinquenne pianista cinese Yuja Wang ritorna al Festival dopo le splendide partecipazioni del 2009 e del 2010.

Yuja Wang è famosa in tutto il mondo per il suo stile, che combina la spontaneità e l’immaginazione della giovinezza con la disciplina e la precisione di un’artista matura.

Yuja Wang registra in esclusiva per l’etichetta Deutsche Grammophon. Dal 2005, anno in cui ha debuttato con la National Arts Center Orchestra diretta da Pinchas Zukerman, esibizione che aveva fatto scrivere alla stampa canadese “è nata una stella”, la pianista cinese si è già esibita con le più prestigiose orchestre del mondo, tra cui le Orchestre Sinfoniche di Baltimora, Boston, Chicago, Dallas, Detroit e Houston, la Filarmonica di Los Angeles, la National Symphony, la New World Symphony, l’Orchestra di Philadelphia, l’Orchestra di Pittsburgh e la Sinfonica di San Francisco negli Stati Uniti; nel resto del mondo ha tenuto concerti con l’orchestra della Tonhalle, la Filarmonica Cinese, la Filarmonica della Scala, solo per citarne alcune. È stata in tournée negli Stati Uniti con la Sinfonica di Shanghai diretta da Yu Long in occasione del centotrentesimo anniversario dell’orchestra; si è esibita a Pechino con l’Orchestra del Festival di Lucerna diretta da Claudio Abbado.

Ha lavorato al fianco di importantissimi direttori d’orchestra quali Claudio Abbado, Charles Dutoit, Daniele Gatti, Lorin Maazel, Kurt Masur, Antonio Pappano, Yuri Temirkanov, Michael Tilson-Thomas e Pinchas Zukerman.

La stagione 2011-2012 di Yuja Wang prevede apparizioni con la Filarmonica Israeliana, la Filarmonica della Scala, la Sinfonica di Londra, la Sinfonica NDR e l’Orchestra di Santa Cecilia in Europa, le orchestre di New York, Philadelphia e Los Angeles negli Stati Uniti.

Nata a Pechino nel 1987, Yuja Wang ha iniziato a studiare pianoforte all’età di sei anni, esibendosi ben presto in Cina, Australia e Germania, per poi approfondire le sue abilità al Conservatorio di Musica di Pechino con Ling Yuan e Zhou Guangren. Nel 2002, a 15 anni, Yuja Wang ha vinto il Concorso dell’Aspen Music Festival e si è trasferita negli Stati Uniti per studiare con Gary Graffman al Curtis Institute of Music di Philadelphia, dove si è diplomata nel 2008.

INFO E BIGLIETTI

Biglietti Yuja Wang

Bergamo sabato 5 maggio da 12 a 35 Euro

Brescia domenica 6 maggio da 15 a 25 Euro

Biglietteria Brescia

Per la vendita dei biglietti serali la biglietteria del Teatro Grande – tel. 030.2979333 – sarà aperta il giorno stesso del concerto:

- dal lunedì al venerdì dalle ore 13.30 a inizio spettacolo

- sabato e domenica dalle ore 15.30 a inizio spettacolo

Biglietteria Bergamo

La biglietteria del Teatro Donizetti – 035.4160602/03 – sarà aperta per la vendita dei biglietti serali il giorno stesso del concerto dalle ore 13.00 alle 21.00.

Informazioni

A Brescia

Segreteria Festival

tel. 030.293022 – fax 030.2400771

A Bergamo

Ufficio Festival

tel. 035.240140

http://www.festialpianistico.it

info@festivalpianistico.it

Commenti