Dolce Cenerentola conquista Principe e pubblico

Elegante e minuta come Audrey Hepburn, acconciata con il cappello raccolto come la diva, semplice, discreta eppure capace di conquistare un principe come la mitica icona del cinema.
È una Cenerentola anni ‘50 quella andata in scena sabato 10 e domenica 11 come quinto spettacolo del Bergamo Musica Festival 2011, primo balletto dei due in cartellone per questa stagione.
Il coreografo Giorgio Madia ha deciso di ambientare la favola di Perrault in un decennio nel quale sembrava che ogni sogno potesse diventare realtà, anche quello per un’orfanella di diventare principessa.
Con toni umoristici Madia, insieme all’Orchestra Sinfonica G. Rossini diretta da Giuseppe Acquaviva, ha giocato con le musiche di Rossini creando uno spettacolo piacevole e veloce.
L’impronta coreografica di Madia è fortemente narrativa, soprattutto nel I atto, e i ballerini (uomini) danno forte accento ai difetti dei personaggi negativi (sorellastre e della matrigna) con gesti estremi e grotteschi che suscitano ilarità.
Creano sorpresa alcune divertenti soluzioni sceniche: oggetti ed interpreti diventano altro con un semplice gesto, gli ombrelloni si trasformano nelle ruote della magica carrozza di Cenerentola, i danzatori in cavalli con tanto di pennacchio.
La fatina arriva in un bagliore di luce disegnato a cuore sulla parete del triste salotto di Cenerentola, quasi a creare un varco fantastico verso la felicità. La figura magica è una bionda che oscilla tra il geniale e lo svampito, ricordano a tratti Marilyn Monroe o le figure settecentesche dei dipinti sensuali di Fragonard.
Gli anni ’50 sono ripresi anche dai bei costumi di Cordelia Matthes (autrice anche delle scene) in particolare negli abiti femminili di raso dai toni pastello e negli smoking maschili simili a quelli delle feste di Liceo USA. Si distingue invece il vestito di Cenerentola al ballo: una spuma di tulle rosa shocking come l’acconciatura dei capelli che la rende unica tra tante.
Unica tra tante la nostra Cenerentola sarà davvero per il Principe innamorato che la inseguirà per tutto il regno dopo la fatidica mezzanotte!

Prossimo appuntamento con il Bergamo Musica festival venerdì 23 dicembre ore 20.30 e sabato 24 dicembre ore 15.30 con il balletto Lo Schiaccianoci.

Commenti