Ancora per pochi giorni a Bergamo le stampe popolari russe tra 800 e 900

La magia delle stampe polari russe prosegue a Bergamo ancora per alcuni giorni nella mostra, l'unica in Italia mai  realizzata su questo tema, allestita presso la ex Chiesa della Maddalena in via S.Alessandro 39/D.
L'esposizione resterà aperta al pubblico fino a domenica 18 settembre 2011 con ingresso gratuito nei seguenti orari martedì, mercoledì, giovedì h. 17.00-19.00 venerdì, sabato, domenica h. 15.30-19.30.

Nei giorni di di mercoledì e giovedì alle ore 17, e di domenica sempre alle 17 sarà possibile seguire anche una visita guidata gratuita.

La mostra porta alla luce un tema poco conosciuto in italia, eppure fortemente legato alla cultura e all'identità del popolo russo. Nell'arte del Lubok (stampa popolare) la stampa è la forma d'arte attraverso la quale si racconta  la storia, o meglio le storie, di un popolo. La cultura russa, d'antichissima origine ha scelto l'arte figurativa, e in particolare la stampa di soggetto popolare, per narrare di sè. Nella mostra bergamasca, curata da Maria Chiara Pesenti e da Alberto Milano, vi è la possibilità di tracciare un percorso lungo la storia di questa particolare forma d'arte, che ha tratto la propria forza e il proprio motivo di originalità dall'unione tra immagine e didascalia. Immagine e didascalia insieme diventano i suggeritori attraverso i quali ogni visitatore può creare la propria chiave  di accesso al fine di avvicinarsi, con un primo contatto, al patrimonio immenso della cultura popolare russa.

Per informazioni Sezione di Slavistica Facoltà di Lingue e Letterature straniere Università degli studi di Bergamo Tel. 035 2052 742   semrusso@unibg.it www.unibg.it

Commenti