Dal Borgo al Teatro dei Nobili: la musica di Donizetti riscopre la suacittà

Sarà una Stagione di contenitori, prima ancora che di contenuti” Francesco Bellotto, Direttore Artistico del Bergamo Musica Festival «Gaetano Donizetti", sceglie questa parole per introdurre la presentazione della Stagione Lirica 2009 che vedrà spettacoli sia al Teatro Sociale che al Teatro Donizetti, e che il 12 settembre ritroverà la Casa Natale di Gaetano Donizetti.
Dal Borgo al Teatro dei Nobili: la musica di Donizetti riscopre la sua città è dunque il suggestivo titolo scelto dalla Fondazione Donizetti per la nuova Stagione  dedicata al grande William Ashbrook “Abbiamo voluto legare quest’edizione – continua Bellotto – allo studioso perché la sala conferenze di casa Donizetti sarà proprio a lui dedicata”.
La quarta edizione del Bergamo Musica Festival propone un cartellone variegato e articolato in più luoghi della città : “Si sta creando – spiega ancora Bellotto – un vero sistema teatrale. Il titolo scelto allude al percorso biografico ed artistico di Gaetano Donizetti: nato poverissimo in Borgo Canale e diventato, nel volgere di pochi anni, un poliedrico artista capace di esibirsi e di produrre partiture per il palcoscenico più esclusivo della città. Dal Borgo al Teatro dei Nobili è anche il progetto che consente a Bergamocittà di festeggiare la parabola donizettiana riconsegnando al pubblico della lirica due luoghi rappresentativi come il Teatro Sociale e la Casa Natale”.
L’evento di apertura, fuori abbonamento, realizzato attraverso un allestimento essenziale dove il Teatro Sociale stesso avrà un ruolo di protagonista riguarda (per l’11 e il 13 settembre) uno dei capolavori della maturità del compositore come Linda di Chamounix e dove nel cast vocale si fa notare il celebre soprano di coloratura Majella Cullagh, dall'ampio repertorio donizettiano.
L’elisir d’amore e La figlia del Reggimento completano la parte dedicata a Donizetti.
Il primo spettacolo verrà portato anche in tournèe in Giappone.
La Figlia del Reggimento è invece frutto della coproduzione con il Circuito Lirico Lombardo e per la prima volta verrà eseguita l’edizione critica dell’opera curata dalla Fondazione Donizetti. “Il nuovo testo – spiega il Direttore Scientifico della Fondazione Paolo Fabbri – in lingua italiana, è significativamente diverso dalla vecchia edizione che era affetta da molti apocrifi. In questi anni la Fondazione ha svolto un accurato lavoro che mi piace accostare a quello dei restauratori che, grazie ad un attento intervento, tolgono le patine del tempo per ripristinare lo stato originario delle opere d’arte”.
La traviata di Verdi è l’altro titolo predisposto per la trasferta in Oriente e nel cast risalta il nome di Mariella Devia.
Capolavoro di grande popolarità è Il barbiere di Siviglia di Rossini: una coproduzione che parte da Savona e coinvolge anche Lucca e Rovigo.
La Scuola all’opera, quest’anno si arricchirà di due proposte pensate specificatamente per il pubblico delle materne e delle elementari distribuite al Teatro Sociale con la commedia Nemorino tenore e burattino e il balletto Giorgio e il drago.
Un balletto classico come Romeo e Giulietta su musica di Caikovskij, con la produzione del Balletto di Milano e l'Orchestra del Festival pucciniano di Torre del Lago, è stato scelto per chiudere la Stagione.

Il cartellone

Dal Borgo al teatro dei nobili. La musica di Donizetti riscopre la sua città.

TEATRO SOCIALE
Venerdì 11 settembre ore 21.00 e domenica 13 settembre Linda di Chamounix G. Donizetti
TEATRO DONIZETTI
Venerdì 2 ottobre ore 20.30 e domenica 4 ottobre ore 15.30 La traviata G.Verdi
Venerdì 16 ottobre ore 20.30 e domenica 18 ottobre ore 15.30 L’elisir d’amore G.Donizetti
Sabato 14 novembre ore 20.30 e domenica 15 novembre ore 15.30 Il barbiere di Siviglia G.Rossini
Venerdì 20 novembre ore 20.30 e domenica 22 novembre ore 15.30 La figlia del reggimento G.Donizetti
Sabato 5 dicembre ore 20.30 e domenica 6 dicembre ore 15.30 Petr Il’ic Caikovskij Romeo e Giulietta (balletto)
Informazioni
http://www.donizetti.org/

Commenti