ARTELIBRO FESTIVAL DEL LIBRO E TEORIE D’ARTE

ARTELIBRO FESTIVAL DEL LIBRO D’ARTE.
Bologna, Palazzo di Re Enzo e del Podestà, Museo Civico Archeologico
25 - 28 settembre 2008

E’ un gioco intellettuale sottile e sofisticato la conversazione tenuta dallo storico dell’arte Gianni Romano e l’artista Giulio Paolini ad Artelibro 2008 attorno al tema del Libro d’Artista: di quelli posseduti dagli artisti e di quelli creati da loro stessi. Una tematica affascinante impostata attorno alle motivazioni che spingono un creativo ad impegnarsi nella realizzazione di un volume, sul “bisogno di realizzare qualcosa che sia davvero concluso – come spiega Paolini -, che richieda un impegno sommo come quello di un libro portato a termine”.
Sfumature d’artista, inserite in ragionamenti dalle profondità più ampie, come l’interrogatorio duplice relativo alla lettura delle opere d’arte che per Romano vengono da noi interrogate e che per Paolini hanno un ruolo opposto osservarci attivamente.
Parole e ragioni dell’arte inserite nell’ambito dell’intenso calendario di focus tematici correlato ad Artelibro.
Il Festival del Libro d’Arte è nato a Bologna nel 2004 ed è giunto quest’anno alla quinta edizione rappresentando un interessante punto d’incontro per chi si interessa di libri ed in particolare tratta libri d’Arte.
Una parte commerciale di mostra-mercato con scambi tra editori nazionali e internazionali, vendita al pubblico di editoria d’arte, libro d’artista, antiquariato librario è stata saggiamente abbinata ad
un’attività di divulgazione culturale con conferenze, presentazioni e lezioni tenute dai grandi nomi del mondo dell’arte e della critica.
Del tutto particolare è stata la sezione, allestita presso il Museo Civico Archeologico, dedicata agli incontri tra editori, librai antiquari, direttori di musei, storici dell’arte e unita ad un corollario di mostre legate a vario titolo al tema del libro.

Da sottolineate ad Artelibro 2008 lo spazio riservato alla mostra inaugurata mercoledì 17 settembre presso il Mart di Rovereto e presentata al grande pubblico in occasione della Fiera bolognese.
Questa esposizione rappresenta una preziosa occasione di riflessione per l’incontro Libri d’artista. Il collezionismo come forma d’arte.

Commenti