LA FANTASIA DELLA PAROLA, LA TAVOLOZZA DEL COLORE

Ice fish, Foca, Pinguino, Stella serpentina antartica, Pesce angelo imperatore, Pesce napoleone, Barracuda, Pesci chirurgo, Coralli, Pesci farfalla, Medusa, Murena, Pesci pagliaccio, Pesce palla e istrice, Pesce pipistrello e scorpione, Tartaruga verde, Squalo toro, Razze e Trigoni, Stella rossa, Aquila di mare, Squalo grigio, Cavalluccio marino, Corallo rosso, Tursiope, Pesce luna, Pesci di banco, Polpo, oppure Mormora che “spiffera” tutto sulla vita della Donzella di Mare….sembrano i personaggi di una fiaba!
Eppure sono tutti veri, guizzanti e colorati ed è altrettanto vero che sono i protagonisti dell’allegra e vitale storia dell’Acquario di Genova.
Animali scattanti e dinamici che, contraddistinti ognuno da un proprio carattere e da un proprio stile di vita, conquistano ogni giorno l’attenzione di migliaia di visitatori dai bambini agli adulti…di tutti coloro che sanno e vogliono ancora farsi sorprendere dalla tavolozza della natura.
L'acquario di Genova è il più grande acquario italiano e il secondo in Europa, dopo quello di Valencia, in Spagna.
Si trova a Ponte Spinola, nel cinquecentesco porto antico di Genova, ed è una struttura spettacolare unica in Europa per le dimensioni delle vasche che contengono circa quattro milioni di litri d'acqua e riproducono, nel massimo rispetto dell'equilibrio biologico, l'habitat del Mediterraneo e degli Oceani.
Le soluzioni tecnologiche ed estetiche adottate ne fanno uno dei più avanzati nel mondo e le sue  vasche, quattro delle quali di dimensioni oceaniche, ospitano oltre 500 specie diverse dai pesci tropicali ai delfini, dagli squali alle foche, dalle razze ai pinguini.
È stato inaugurato nel 1992 in occasione delle celebrazioni colombiane per il cinquecentesimo anniversario della scoperta dell'America e successivamente è stato a più riprese ampliato. Al momento della sua inaugurazione era il secondo Acquario più grande al mondo.
Il percorso di circa 2 ore e 30 minuti si snoda su una superficie totale di 9.700 metri quadrati. Il corpo originario (39 vasche) prevede un percorso in mezzo a vasche che ospitano pesci e molti rettili, e ricostruiscono gli ambienti naturali originari delle singole specie con evidenti finalità didattiche.
In molte di esse il visitatore può immergere le mani e toccare direttamente i pesci.
Non vi sono però solo specie marine, ma anche animali di foreste pluviali o di acqua dolce.
L'acqua dell'acquario è prelevata al largo della costa ed è stabulata in quattro cisterne situate a lato dei due piani. L'acqua viene depurata e disinfettata, quindi immessa nelle vasche, tutte fornite di impianti di filtrazione meccanici e biologici.
Di particolare pregio sono le tre grandi vasche che ospitano rispettivamente delfini, squali e, la terza, foche e tartarughe oltre a innumerevoli altre specie ittiche.
L'ampliamento dell'acquario è avvenuto sfruttando gli spazi dello scafo di una nave (denominata Nave Italia) che ospita una grande quantità di vasche aperte.

L'Acquario di Genova
Si trova a Ponte Spinola, nel cinquecentesco porto antico di Genova, ed è raggiungibile dalla stazione ferroviaria di Genova Principe, dalla fermata della metropolitana "San Giorgio" e dall'uscita autostradale di Genova Ovest.

L'Acquario di Genova
Indirizzo: Darsena, Genova, Italia
Orari Lun-Dom 09:00-21:30
Biglietti Adulti: € 16,00
Ragazzi da 4 a 12 anni €10,00
Bambini da 0 a 3 anni gratis
Senior, Disabili, Militari: € 14,00 È possibile acquistare un biglietto unico sia per l'Acquario sia per l'adiacente Galata Museo del Mare.
Telefono (+39) 0102345666
Sito www.acquariodigenova.it
Mezzi autobus n. 1-2-7-9-12-13, metropolitana fermata "San Giorgio-Caricamento"