LUCIDOSOTTILE IRONIA DELLA DANZA

Ironia, intelligenza e ritmo fanno di Speradiserabeltemposi …rosso della compagnia Lucidosottile, andato in scena al Festival Danza Estate 2008 di Bergamo lo scorso 23 giugno, uno spettacolo dalla forte verve comica e graffiante. Tutte componenti che unite alle capacità attoriali delle due interpreti, Fiona Fireflay e Misha Olaf, catturano l’attenzione e regalano momenti di assoluto divertimento per un effetto che spesso la danza di oggi non ottiene e, a volte, rifugge volutamente.
Sul palco due improbabili e annoiate danzatrici mettono in scena uno spettacolo di danza contemporanea quando, colte in flagrante nel loro turbine di pensieri, si smentiscono e rivelano desideri, aspirazioni e volontà tutt’altro che attinenti a quanto avviene in scena.
Lo spettacolo nasce come manifesto di un periodo storico dove la danza diventa sempre più ermetica, concettuale, elitaria ed incomprensibile a contrasto con il mondo della TV dove esplode nelle sue componenti futili, perde la bellezza concettuale e si trova confinata in una sessualità commerciale e facilmente smerciabile.
La divertente parodia della danza si costruisce su quadri dissacranti che mettono alla ribalta i cliché abituali di questo mondo, in una serie di ritratti di allieve e insegnanti giocato sul sottile equilibrio del probabile-improbabile. Si va dalla maestra russa che per tratti e tono di voce ricorda molto la Franca Valeri de “Il segno di Venere” di Dino Risi, alla maestra supercafona e super moderna che rimanda alla Claudia Gerini diretta da Verdone, e ancora a modelli interpretati con originalità come la stralunata insegnate di danza New Age che promuove “l’occhio asmatico”, oppure quella rumorosa legata al mondo del Gospel con i suoi pericolosi ed assordanti gorgheggi.
I momenti comici si intrecciano con giusto equilibrio a quelli riservati alle personalità delle due danzatrici che, vittime del mercato del video in acesa e a picco nei teatri, mettono sul palco una beffa di loro stesse stanche di un ruolo che le etichetta.
Con questo spettacolo il Festival Danza Estate organizzato da CSC Anymore, ha saputo avvicinare al pubblico l’interessante realtà di LucidoSottile da tempo attiva nella sperimentazione e nella ricerca di una mescolanza artistica che intreccia il linguaggio teatrale quello cinematografico, quello delle arti visive.
Efficaci anche i costumi semplici e lineari, di Salvatore Aresu che con pochi dettagli lasciano spazio ai corpi, ai gesti e al lavoro espressivo delle due interpreti.
Divertente l’elaborazione musicale di Alessandro Olla che combina il testo alle musiche accompagnato dalle composizioni di Davide Sardo.
LUCIDO SOTTILE
Speradiserabeltemposi …rosso

Coreografie: Michela Sale Musio e Tiziana Troja
Interpreti: Fiona Firefarflay e Micha Oslaf
Elaborazione musicale: Alessandro Olla e Davide Sardo