Post

L'Amleto di Ian McEwan

Nel guscio di Ian McEwan edito da Einaudi è la storia di Amleto vista da un punto di vista decisamente inconsueto: non solo, come spesso accade a teatro per il testo di Shakespeare, la vicenda è attualizzata e ambientata ai giorni nostri, ma Amleto è ancora in stato fetale, per quanto prossimo alla nascita. Il feto protagonista e voce narrante è, come Amleto, più incline al pensiero piuttosto che all'azione (ma nel caso del feto di McEwan l’inazione è comprensibilmente dovuta all'impossibilità materiale) e, come il personaggio di Shakespeare, il feto del romanzo di McEwan ragiona sul sentimento della vendetta e se essa vada attuata e come.
A gridare vendetta, in Shakespeare come in McEwan, è l’assassinio del padre ad opera della madre e del fratello del padre ora amante della madre.  Ma, a differenza di ciò che avviene in Shakespeare, in McEwan il feto assiste, da un punto di vista “privilegiato”, a tutte le fasi del delitto: dalla progettazione alla realizzazione. Un feto combatt…

Tempo di Libri

Ligabue e maschi alfa predatori

L'arte di Keith Haring è una festa primordiale

Lo Spettacolo secondo Mecca

Da Hayez a Boldini

La Narrazione secondo Mecca

ilMorandini 2017

Giuda, il primo e ultimo cristiano

Il Magma e la Forma | Arnaldo Pomodoro

Gioielli alla Moda

Rubens l'italiano

Il San Girolamo scrivente di Caravaggio a Milano