Post

Ligabue e maschi alfa predatori

Fino al 18 giugno 2017 alle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia è possibile visitare una bella mostra dedicata ad Antonio Ligabue, curata da Sandro Parmiggiani e Sergio Negri, con la collaborazione di Simona Bartolena.
L’esposizione si prefigge di dare un’immagine più veritiera dell’artista che vada oltre la frettolosa e fuorviante definizione di pittore naïf appioppata a Ligabue.I curatori, infatti, hanno allestito un’esposizione che punta a far emergere un Ligabue “espressionista tragico”, capace di fondere gusto decorativo e visionarietà.Ecco, allora, che osservando con attenzione i dipinti di Ligabue vi si legge una narrazione che va ben al di là della rappresentazione di un mondo fiabesco, poetico o magico (caratteristiche comuni, appunto, nella pittura naïf).

L'arte di Keith Haring è una festa primordiale

Lo Spettacolo secondo Mecca

Da Hayez a Boldini

La Narrazione secondo Mecca

ilMorandini 2017

Giuda, il primo e ultimo cristiano

Il Magma e la Forma | Arnaldo Pomodoro

Gioielli alla Moda

Rubens l'italiano

Il San Girolamo scrivente di Caravaggio a Milano

Arcaico Macbeth

Magia rosa per Genius Loci 2.0, nessun luogo è senza genio